Richiesta di attribuzione del cognome

Oggetto

Il servizio si occupa di attribuire il cognome a seguito di riconoscimento paterno successivamente a quello materno.

A quali domande/bisogni risponde

Il servizio risponde all’esigenza di attribuire un nuovo eventuale cognome ad un minore riconosciuto

Chi accede al servizio

Può essere richiesto dai genitori (anche da uno solo) per i figli minori nati fuori dal matrimonio da cittadini italiani.

Prerequisiti all’accesso

Occorre essere genitori o genitore del minore nei confronti del quale si chiede l'attribuzione del congome

Documentazione necessaria per l’accesso al servizio:

  • Istanza per attribuzione del congome
  • Copia integrale dell’atto di nascita con annotazione dell'avvenuto riconoscimento
  • Copia dei documenti d'identità
  • Nota d’iscrizione a ruolo
  • Modulistica: disponibile
  • Normativa: art. 262 c.c.
Le principali fasi del procedimento
  • dopo il deposito del ricorso (istanza) presso la cancelleria della volontaria giurisdizione il Tribunale emette un provvedimento di attribuzione del cognome;
  • la cancelleria, d’ufficio, invia il provvedimento definitivo di attribuzione del congome all’ufficiale di Stato Civile del comune presso il quale è avvenuta la registrazione del riconoscimento;
  • nel caso di mancato accordo tra i genitori e di domanda presentata da uno solo di essi, viene fissata un’udienza collegiale, all’esito della quale viene emesso un verbale soggetto ad omologazione.
Necessità di assistenza legale

No

Costi

1 marca da bollo da € 27.00

Modello

Richiesta attribuzione del cognome

Ubicazione Ufficio

Tribunale piazza San Giustino 22 ala Galliani 1° piano

Orari di apertura

CANCELLERIA DI VOLONTARIA GIURISDIZIONE

+39 0871 353263 – mail: cancelleriacivile.tribunale.chieti@giustizia.it

Stampa la scheda Richiesta di attribuzione del cognome in pdf.